L’appuntamento ideale

✒️ Titolo: l’appuntamento ideale

✒️ Autore: Mattia Russo

✒️ Editore: bookabook

✒️ Pagine: 247

✒️ Trama:

Arturo ha preparato il suo appuntamento con la morte nei minimi dettagli. La vasca da bagno è pronta, le ultime volontà sono sul tavolo e dalle vene aperte esce sangue. Si addormenta cercando la soddisfazione finale, il famoso riassunto di una vita intera, e sperando di morire. Si risveglia però in una bianca stanza d’ospedale dove, insieme a un enigmatico interlocutore, inizia il viaggio attraverso i suoi ricordi, alla ricerca dei pezzi del puzzle per ottenere le risposte perse. L’appuntamento ideale è un romanzo che racconta quei piccoli dettagli a cui spesso diamo scarsa importanza, ma che in realtà rappresentano le basi su cui crescere. Un inno alla vita partendo dal suo punto più basso.


📌 “perché la storia è tutta in salita, ma che spettacolo una volta in cima”


✒️ Recensione:

Un libro che inizia con un appuntamento con la morte ma che si rivela più che mai un inno alla vita. 
Letto in una notte, tutto d’un soffio senza fermarmi, pagina dopo pagina, totalmente immersa nella storia, come fossi li con Arturo ad ascoltare dialoghi e storie. 
Una purezza, una spontaneità di scrittura che lascia disarmati di fronte a questo climax, scandito dalle stagioni, che parte dalla morte, passa dalle esperienze, dai dolori e dalle sconfitte, dalle scelte sbagliate e dal dover fare i conti con la vita senza sé e senza ma perché “con i sé e con i ma non ci si fa la storia”, per arrivare alla vita, quella che merita di essere amata e vissuta e che ha il diritto di essere tutelata.
Una trama avvincente che passa molti messaggi, mai banali, forte, diretto, rivelatore di risposte e domande un libro che ti fa fermare a riflettere e pensare, pagina dopo pagina, senza pesantezze ma con un mare di emozioni che ti travolgono. Tutto ciò fa si che sia quasi impossibile abbandonare il libro per continuarlo il giorno dopo, no, questo libro si legge tutto d’un fiato, “oltre quella porta c’era la vita e io avevo detto no” è proprio quando questa porta si apre che si entra davvero nella trama e si viene coinvolti, come se la porta aperta fosse proprio quella
Ho apprezzato molto il “libro nel libro”, come “il sogno nel sogno” con i 6 racconti che hanno come protagonista un pistolero senza nome che fa il cacciatore di taglie.
Finito di leggere il libro, scritta la mia breve recensione, penso che questa è la prima opera dell’autore … e se dovessi trarne una conclusione in una sola parola, userei l’esclamazione che si usa nella scherma per indicare che un concorrente è stato raggiunto da una stoccata: “touchè Mattia”.


📎 Link al blog: https://www.freelazybreak.it/

Pubblicato da paroleepensierisparsi

leggo, scrivo, suono e spesso disegno... mi piace dire la mia, farmi domande e cercare di darmi delle risposte. ho una pagina instagram che si chiama paroleepensieri88 :)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: