Gli ansiosi si addormentano contando le apocalissi zombie

Di Alec Bogdanovic

Parto dal presupposto che conosco bene la depressione e tutto ciò che è correlato ad essa, un giorno qualcuno mi chiese che colore avesse per me, aspettandosi probabilmente come risposta una nero o un grigio, io risposi verde e rossa…

Gli ansiosi si addormentano contando le apocalissi zombie parla di questo.

La depressione è il male della nostra epoca. È la malattia più diffusa al mondo ed è la più temuta dopo il cancro. Il nostro anti-eroe ci si imbatte nell’adolescenza e cerca di liberarsene con la disciplina e il metodo di un ricercatore, peccato che la cavia da laboratorio sia lui stesso. 

non per tutti.

Sfoglio l’ultima pagina e dico:wow! Proprio così letto tutto d’un fiato, diviso nei suoi piccoli capitoli rappresenta una realtà nuda e cruda spesso difficile da capire a chi non l’ha vissuta sulla propria pelle, il tutto condito da un umorismo spesso nero, quello che piace a me. Una scrittura schietta, sfrontata a tratti sarcastica che ti tiene inchiodata alle pagine e mette a nudo i tuoi pensieri con una nochalance disarmante. Ogni capitolo una vicenda, un pensiero, una risata o una coltellata, a ritmo serrato.

Non adatto sicuramente ai fans del politicaly correct e ai perbenisti che questa società ormai “sforna” uno dietro l’altro… ma a chi cerca ancora qualcosa di vero, schietto e vissuto, tengo ancora all’idea che non siamo rimasti in pochi a leggere tra le righe dell’umorismo nero e della realtà spogliata di tutte le omologazioni.

Tematiche forti e crude racchiuse in una scrittura che le rende fluide e mai pesanti lasciando trasparire una base psicologica ed emotiva che lascia davvero senza parole. 

Voglio usare un termine poco letterario per ringraziare @ale bogdanovic di avermi dato la possibilità di leggere il suo libro e scriverne il mio parere, c’è un termine che nella scherma si usa per indicare che un concorrente è stato raggiunto da una stoccata, ecco è quello che è successo a me “touchè” Alec. 

Pubblicato da paroleepensierisparsi

leggo, scrivo, suono e spesso disegno... mi piace dire la mia, farmi domande e cercare di darmi delle risposte. ho una pagina instagram che si chiama paroleepensieri88 :)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: